La nuova gamma di carote di Bejo Italia è stata presentata ufficialmente lo scorso 28 gennaio ad Avezzano (provincia dell'Aquila).

Circa 250 persone tra aziende agricole, commercianti, tecnici e rappresentanti delle industrie di trasformazione hanno partecipato all'incontro organizzato da Bejo Italia. 

Dopo i saluti e i ringraziamenti da parte del Direttore generale Leonardo Bassi, i servizi tecnici e commerciali di Bejo Italia hanno presentato le novità per la prossima campagna.

La carota, in Fucino, riveste un ruolo fondamentale nell'economia del comprensorio e l'introduzione delle nuove varietà ha seguito un percorso fatto di prove, posizionamenti e riscontri sviluppato negli ultimi anni

Per la nuova campagna, Bejo Italia si presenta con Nominator F1, Namibia F1 e Natuna F1 nel mercato della carota Nantese.

Nominator F1, testata e proposta per le prime semine, affianca la Napoli F1 per le raccolte precoci. Forma cilindrica, chiusura regolare e uniformità, si associano all'elevata tolleranza alla prefioritura, che notoriamente è problema maggiore nella prima fase della stagione.

A seguire, Bejo Italia propone Namibia F1, che molti produttori hanno potuto apprezzare in agosto, in occasione dell'Open Day a strada 22.

Namibia F1 si presenta estremamente liscia, cilindrica, con una chiusura perfetta e ottima tolleranza alla prefioritura. Già nelle semine di marzo è possibile utilizzare questa varietà, che a fine luglio si presenta chiusa e raccoglibile. Un altro aspetto che è stato messo a fuoco da diversi produttori presso i quali la novità è stata testata, è la notevole capacità a restare inalterata. Da fine luglio a inizio ottobre, Namibia F1 ha mantenuto sanità, forma e liscezza fornendo produzioni di grandissimo livello e qualità.
 

La proposta Bejo Italia per le semine da metà aprile a inizio giugno è Natuna F1. Testata in tutti i tipi di terreno, da Avezzano a Collarmele, Natuna F1, grazie alla sua precocità, consente raccolte fino a tutto ottobre anche con semine ritardate. La foglia, robusta e sana, fa lavorare questa varietà anche in condizioni difficili, consentendo al produttore di gestire le raccolte senza affanni.

Nell'incontro sono state presentate anche le carote da industria e la linea "colorate". Con Bangor F1Finley F1 e Kamaran F1, Bejo ha fatto la storia di questo segmento. La resa sul campo, il contenuto di sostanza secca, il grado Brix, l'assenza di "anima legnosa", la resa in succo, sono solo alcuni degli aspetti su cui si concentra la ricerca Bejo. La continua collaborazione con le industrie di trasformazione, estrazione e surgelazione pongono Bejo ai massimi livelli mondiali nell'innovazione e nello sviluppo di questa coltura.

Non potevano mancare i riferimenti alle carote colorate. Mello Yello F1 per la luteina,White Satin F1 per la fibra, Deep Purple F1 e Purple Sun F1 per gli antociani, la nuovissima "carota rossa" ricca in licopene e la Rainbow F1 che racchiude in un'unica classe di maturità diverse sfumature di colore: esse rappresentano le novità più intriganti nel segmento del fresco. Già note all'industria per l'estrazione di coloranti naturali, le carote colorate sono particolarmente apprezzate nelle diete naturali per gli apporti salutari dei loro componenti essenziali.

Bejo Italia coglie l'occasione per ringraziare tutti i partecipanti all'incontro.