Al terzo anno dall’introduzione, Bejo Italia, apre la nuova campagna nella Piana del Fucino con produzioni di qualità.

 

Botticelli, è la varietà più precoce della gamma Bejo che oramai conta ben 10 varietà tra i “Chioggia” e tre nel gruppo “Treviso”.

I trapianti del 25 marzo 2016 di Botticelli sono in raccolta nell’azienda Cervellini dal 19 maggio, nonostante la stagione ostile che sembra voler proporre l’inverno a primavera inoltrata. I ritorni di freddo, le gelate di fine stagione e le piogge intermittenti che stanno caratterizzando i mesi di aprile e maggio, non hanno influito sul ciclo di questa varietà che ha confermato anche quest’anno le aspettative.

Botticelli, come tutte le varietà trapiantate precocemente, necessità di tutte quelle tecniche volte a favorire una partenza decisa e rapida. Apposizione del “Tessuto non tessuto” al trapianto, utilizzo di piantine in cubetto, preparazione del terreno corretta, favoriscono un rapido attecchimento e una crescita continua e decisa.

Botticelli produce teste di medie dimensioni con elevato peso specifico.  La colorazione esterna più verde, nasconde una testa di un rosso acceso e brillante.  La elevata tolleranza alla prefioritura inoltre, assicura a Botticelli una tenuta migliore per le produzioni precoci.

Botticelli è consigliato in tutti i programmi che necessitano di ottenere produzioni più anticipate rispetto alle classiche date di inizio campagna. Il servizio tecnico commerciale di Bejo Italia, invita i produttori che fossero intenzionati a introdurre Botticelli a discutere con i propri funzionari il posizionamento ideale di questa varietà in un programma articolato di coltivazione.

Il radicchio è una coltivazione da specialisti e Bejo è pronta ad affrontare le nuove sfide che si presentano in un mercato sempre più selettivo ed in condizioni sempre più difficili.