Prezzemolo

Il prezzemolo è un’erba aromatica molto diffusa, originaria dell'Europa meridionale. Forma cespi di foglie regolari che possono essere raccolti facilmente durante tutta la stagione di produzione.

Condizioni di coltivazione
Terreno: ben drenato, acido, neuro o alcalino
Tipo di terreno: terreno grasso o sabbia
Stagione: primavera, estate e autunno
Umidità: livello idrico medio e irrigazione regolare
 
Raccolta e stoccaggio
Effettuare la raccolta dei gambi e raggrupparli in mazzetti. È possibile recidere i gambi, ma è necessario fare attenzione a non danneggiare le rosette di foglie. Le rosette di foglie danneggiate possono causare una ricrescita più lenta delle piante. Se si presta la dovuta attenzione, sarà possibile effettuare la raccolta fino all’autunno quando la pianta terminerà la sua crescita. Il prezzemolo non resiste alla stagione invernale ed è sensibile alle gelate. Pertanto, non può essere conservato.

Prevenzione dai parassiti e dalle malattie
Il prezzemolo non è in grado di resistere bene alla competizione con le piante infestanti, pertanto il controllo delle infestanti è fondamentale durante la messa a dimora delle plantule. Effettuare una coltivazione superficiale ed evitare la potatura radicale per garantire una crescita ininterrotta.  
Il prezzemolo non presenta grossi problemi di coltivazione, purché venga praticato l’avvicendamento dei siti di impianto. Favorire l’attività degli insetti benefici.

Leggi di più
Scorrere verso il basso