Sedano da costa

Il sedano predilige un terreno in grado di trattenere l'umidità e pertanto i terreni addizionati di composti organici o letame risultano particolarmente adatti. Se il terreno utilizzato è ben drenato, accertarsi che il sedano riceva un’adeguata irrigazione regolare nei periodi caldi. Zappare il terreno e aggiungere composti organici o letame qualche settimana prima di piantare le plantule di sedano.
 
Condizioni di coltivazione
Terreno: ben drenato, neutro / alcalino
Tipo di terreno: terreno grasso, sabbia o argilla
Stagione: primavera, estate, autunno
Umidità: i terreni in grado di trattenere l’umidità risultano più adatti e vanno mantenuti umidi.
 
Raccolta e stoccaggio
In campo, tagliare le piante della lunghezza desiderata. Togliere i getti laterali. Una volta giunti nell’azienda agricola, i prodotti raccolti possono essere lavati, selezionati e confezionati. I gambi interni sono i più teneri.
 
Gestione delle piante infestanti
Togliere con cura le piante infestanti che crescono tra le piante di sedano in quanto sono in forte competizione per le sostanze nutritive, la luce e l'umidità. Una coltivazione frequente e poco profonda consente di controllare le piante infestanti e di mantenere smossa la superficie del terreno. Le radici del sedano sono molto vicine alla superficie del terreno, pertanto la coltivazione non deve essere effettuata troppo in profondità.

Leggi di più
Scorrere verso il basso