Spinacio

Lo spinacio è una coltura da clima fresco e temperato. Cresce meglio sui terreni fertili con un pH di 6,2-7. I fenomeni di prefioritura aumentano con l’aumentare della lunghezza del giorno, della temperatura e della densità delle piante. Le varietà a crescita più rapida (prefioritura più rapida) vengono piantate in autunno e fatte svernare per la raccolta primaverile, mentre le varietà a crescita più lenta (prefioritura più lenta) vengono utilizzate nelle piantagioni estive e primaverili. Irrigare regolarmente in quanto lo spinacio è sensibile alla siccità, tuttavia evitare le pratiche irrigue che spruzzano acqua sulle foglie sporcandole e diffondendo malattie.
 
Condizioni di coltivazione
Terreno: ben drenato, neutro o alcalino
Tipo di terreno: terreno grasso o sabbia
Stagione: primavera, autunno e inverno
Umidità: media

Raccolta
Effettuare la raccolta delle piante intere, che verranno raggruppate in mazzetti, quando hanno raggiunto le dimensioni desiderate, ma prima che avvengano fenomeni di fioritura anticipata. Recidere la pianta intera appena sotto la rosetta di foglie e raggruppare più piante in un unico mazzetto. Togliere le foglie vecchie, sporche o ingiallite. Per le varietà da foglia piccola (baby leaf), raccogliere le foglie quando hanno raggiunto una lunghezza di 5-10 cm e lavarle. Manipolarle con attenzione durante il lavaggio e il confezionamento per evitare eventuali ammaccature. Commercializzarle immediatamente o conservarle a 0 °C e UR del 95-100%. 

Prevenzione dai parassiti e dalle malattie
Praticare rotazioni colturali. Evitare le pratiche irrigue che spruzzano acqua sulle foglie. Aumentare la distanza di piantagione per favorire la circolazione dell’aria in condizioni climatiche fresche e umide o in regioni ad elevata incidenza di malattie. Coprire le plantule con coperture mobili dei filari per evitare danni da parte degli insetti.

Leggi di più
Scorrere verso il basso