La domanda per alimenti sani e prodotti in maniera sostenibile (compresi ortaggi e frutta) è in costante crescita. In tutto il mondo, i coltivatori devono però affrontare numerose sfide. Le terre agricole di qualità, l'acqua e le materie prime sono sempre più scarse. In molte aree, i cambiamenti climatici stanno creando condizioni di crescita più instabili. La FAO, organismo delle Nazioni Unite, stima che fino al 40% delle colture alimentari mondiali va perso ogni anno a causa di malattie e infestazioni. Per una produzione sostenibile e una maggiore sicurezza dei raccolti, i coltivatori professionisti hanno bisogno di colture che restino sane anche in condizioni difficili. Tutto inizia da varietà e sementi robuste. Nel corso degli ultimi due decenni, Bejo ha introdotto numerose innovazioni nei settori della selezione delle specie vegetali e della produzione di sementi e non mancano certo le opportunità per compiere ulteriori progressi.

PRODUZIONE DI SEMENTI 

Le aziende impegnate nella selezione di nuove varietà come Bejo sono alla costante ricerca di nuove soluzioni per migliorare le proprietà sanitarie delle specie vegetali. Stiamo compiendo progressi su nuove varietà maggiormente resistenti alla siccità e ad alcune malattie e parassiti. (Vedi l’articolo “L'esplorazione della resistenza naturale nelle colture vegetali non si arresta mai”).

Ma anche quando i coltivatori hanno accesso a varietà robuste e resistenti alle malattie, la qualità delle sementi può fare una grande differenza. Colture sane nascono da sementi sane.

La maniera in cui sono prodotte le sementi è il primo e principale fattore che influisce sulla qualità. Bejo possiede siti produttivi in varie parti del mondo. Questo ci consente di operare nelle migliori condizioni climatiche per produrre sementi sane e vigorose, limitando contemporaneamente i rischi, come le intemperie e la pressione delle malattie.

I nostri siti di produzione rispettano severi protocolli per garantire la qualità e la salute delle piante, con il supporto di consulenti e scienziati specializzati. 

 

RICERCA ORIENTATA ALLA PRODUZIONE
I nostri ricercatori per la produzione di sementi analizzano i fattori ambientali che influiscono sulla qualità dei semi. Ad esempio, ci interessiamo all’epidemiologia, la scienza che studia la maniera in cui le malattie e le infestazioni si sviluppano e si diffondono attraverso le sementi. Per combattere efficacemente il proprio nemico, occorre conoscerlo approfonditamente. Inoltre, studiamo le distanze ottimali di semina per assicurare periodi di fioritura uniformi e più brevi, così da ottenere una maturazione e dimensioni dei semi più omogenee. Combinato con tempi e metodi di raccolta ideali, tutto questo ci consente di raccogliere lotti uniformi.

Ad esempio, abbiamo acquisito una maggiore conoscenza della via d'infezione del batterio del genere Xanthomonas nelle piante e nei semi. Metodi di rilevamento innovativi ci permettono di individuare rapidamente l'agente patogeno sul campo, anche in assenza di sintomi visibili ad occhio nudo. Abbiamo così a disposizione maggiori opzioni per controllare il processo di produzione. Per ottenere semi di alta qualità, selezioniamo linee parentali che producono un buon polline e conduciamo studi per determinare il periodo di impollinazione ideale. Svolgiamo vaste ricerche anche sul ruolo di impollinatori naturali delle api e di altri insetti. (Vedi l’articolo “Le api e Bejo: partner naturali per la produzione di sementi”).

 

LA TECNOLOGIA DELLE SEMENTI AL SERVIZIO DI UN PRODOTTO DI QUALITÀ SUPERIORE

Dopo la produzione, testiamo, potenziamo e trattiamo ulteriormente tutti i semi presso il nostro Centro Tecnologico di Warmenhuizen, nei Paesi Bassi.

 

ANALISI E SALUTE DELLE SEMENTI

Ogni lotto di sementi subisce in media 25 test. Analizziamo caratteristiche come la purezza, il tenore di umidità, il numero di piante uniformi (per i vivai) e la capacità di germinazione. Eseguiamo anche test alla ricerca di infezioni batteriche, virali e fungine notoriamente trasmissibili attraverso i semi. 

 

ANALISI DEL DNA E IMMAGINI MULTISPETTRALI

Le nuove tecnologie ci offrono sempre maggiori opportunità per migliorare il trattamento delle sementi. Utilizziamo l'analisi del DNA per raccogliere dati precisi sugli agenti patogeni. Stiamo attualmente sperimentando nuovi metodi per selezionare le sementi migliori con l’ausilio della tecnologia radiografica e delle immagini multispettrali. Riponiamo grandi speranze nell’intelligenza artificiale e nell’apprendimento automatico, anche se queste tecnologie sono ancora a uno stadio preliminare.

 

PULIZIA E TRATTAMENTO DELLE SEMENTI

L'analisi dei lotti di sementi in entrata ci consente di stabilire quali tecniche di pulizia e trattamenti saranno necessari. Ad esempio, i semi di asparagi sono relativamente grossi, mentre quelli del sedano sono minuscoli. I semi di barbabietola sono di per sé molto polverosi, mentre quelli del cavolo sono viscidi. Fattori come questi influiscono sulla maniera in cui trasformiamo e trattiamo le sementi.

“La qualità e la resistenza sembrano appartenere per definizione a due universi distinti. L'essenza del nostro lavoro consiste nel riunirli. Ciò richiede grande pazienza e dedizione nel processo di selezione delle specie vegetali”.

Theo van der Horst - Research Manager, Phytopathology and Content Analysis

DISINFEZIONE DELLE SEMENTI

Grazie ai diversi trattamenti delle sementi, i coltivatori possono contare su una buona germinazione e su colture sane e uniformi. Bejo si avvale di una vasta gamma di trattamenti disponibili per aumentare il valore delle sementi per i coltivatori. Uno di essi è la disinfezione fisica. Abbiamo investito risorse in metodi avanzati, come i trattamenti sottovuoto con acqua calda e vapore, che ci consentono di garantire sementi sane. I batteri e i funghi nocivi non hanno scampo.

Il trattamento è diverso in base alle colture e, in certi casi, addirittura alle varietà e dipende dal luogo in cui saranno utilizzate le sementi.  La sensibilità a determinate malattie varia da un'area geografica all’altra, così come le normative in materia di salute delle piante.

La tecnologia sta avanzando anche in questo campo. Teniamo d’occhio le innovazioni in grado di offrire nuove soluzioni per migliorare la salute delle sementi. Ad esempio, la disinfezione al plasma e all’ozono sembra possedere concrete potenzialità per ideare futuri metodi fisici rispettosi dell’ambiente.

 

MIGLIORAMENTO DELLE SEMENTI
Per fare in modo che le colture godano di un attecchimento rapido e di una crescita uniforme, utilizziamo la tecnologia priming. Il priming è una tecnica avanzata, nella quale il processo di germinazione del seme viene attivato e poi interrotto. Le attività R&D condotte da anni nei nostri laboratori hanno consentito di creare B-Mox, una formula migliorativa che amplifica i vantaggi delle sementi sottoposte a priming. B-Mox rinforza le piante allo stadio iniziale, riducendo i rischi dei coltivatori nella delicata prima fase di crescita e rendendo le piante maggiormente resistenti allo stress durante l’intero periodo di sviluppo. B-Mox rappresenta una soluzione sostenibile, ideale per l’agricoltura biologica. 

 

RIVESTIMENTO

Anche il rivestimento delle sementi offre valore aggiunto ai coltivatori. Innanzitutto, i semi con un rivestimento uniforme sono più facili da trattare con le macchine da semina e maggiormente visibili nel letto di semina. Possiamo inoltre inserire additivi nei rivestimenti per proteggere le piante germinanti vulnerabili da malattie e infestazione presenti nel terreno, contribuendo ad evitare problemi come la marcescenza. Il rivestimento fungicida riduce fino al 90% l’utilizzo di prodotti per la protezione delle colture in campo. Proponiamo inoltre sementi rivestite non trattate chimicamente, una soluzione altamente sostenibile.

Stiamo lavorando intensamente per essere innovativi anche in questo settore. Ad esempio, studiamo nuove soluzioni per fare sì che i rivestimenti possano fornire un’alternativa ai prodotti chimici per la protezione delle colture. Stiamo approfondendo l’utilizzo di nuovi materiali di protezione delle piante e di promotori di crescita biologici per i rivestimenti. Nel 2019, Bejo ha messo a punto un rivestimento interamente costituito di materiali naturali che si dissolvono nel terreno.

 

OGGI E NEI PROSSIMI 50 ANNI

Bejo si impegna a rendere la produzione alimentare più sostenibile. Nelle colture, il procedimento inizia dalle sementi e dalle varietà. Siamo alla costante ricerca di maniere più sane per produrre sementi e di metodi più efficaci di lavorazione e trattamento per ottenere i migliori prodotti. Ci avvaliamo di innovazioni che offrono valore aggiunto ai coltivatori. Operando con i nostri partner di filiera, ci impegniamo per rendere la produzione sostenibile e aumentare la sicurezza dei raccolti. In tal modo, i coltivatori professionisti sono e saranno in grado di produrre ortaggi gustosi e sani, oggi e nei prossimi 50 anni. 

 

Esplorando la natura senza fermarsi mai.